5 piante ricadenti da appartamento

Piante ricadenti per la casa.

Le piante ricadenti si possono sistemare in ogni stanza della casa: su una libreria, su un ripiano, una cassapanca, sul davanzale della finestra e in tanti altri spazi utilizzabili. Con i contenitori da appendere alle pareti ci sono ancora più possibilità.

Quali vantaggi e svantaggi hanno le piante ricadenti? I vantaggi di carattere estetico ci sono indubbiamente, perchè queste piante permettono di valorizzare gli elementi dell’arredamento, riempiono spazi vuoti e creano punti di colore. In realtà non ci sono veri svantaggi, basta adeguare le innaffiature alla temperatura presente all’interno della casa e raccogliere in un sottovaso l’acqua in eccesso. Con un po’ di argilla espansa nel sottovaso si potrà mantenere una certa umidità, che con l’evaporazione compensa l’aria eccessivamente secca.

Quali piante ricadenti scegliere per la casa? Le possibilità di scelta sono tantissime e qualsiasi fioraio o vivaista può consigliarci quelle più adatte. Preferisci le piante che ricadono in maniera completamente naturale, senza provare a forzare il fusto e i rami che normalmente crescerebbero dritte.

✔ Filodendro

Pianta di filodendro ricadente. Il Philodendron scandens è una pianta che offre buoni risultati sia coltivata in terra che in coltivazione idroponica. Non è per niente delicata e può resistere anche in ambienti in cui la temperatura scende fino a 6-7°C e la luce diventa scarsa. Il Filodendro è una pianta che si può facilmente moltiplicare mediante talea, ha uno sviluppo abbastanza rapido e non necessita di cure eccessive.


Compra una pianta di philodendron scandens su Amazon!

✔ Clorofito

Pianta di clorofito. Il Chlorophytum è una pianta molto comune che non viene sufficientemente apprezzata. È una bella pianta ricadente che si sviluppa in modo rapido e sicuro, con lunghi stoloni penduli alle estremità, delle piccole piante che si possono usare per la moltiplicazione in primavera. Si tratta di una pianta abbastanza rustica che si adatta facilmente a qualsiasi ambiente ed è davvero difficile non ottenere risultati positivi nella coltivazione in appartamento, anche per chi è alle prime armi con le piante.


Compra una pianta di chlorophytum su Amazon!


✔ Eschinanto

Pianta di eschinanto. L’Aeschynanthus, chiamata anche Escinanto, si trova abbastanza facilmente dai fiorai e fa parte della famiglia delle Gesneriacee che comprende anche la comune Saintpaulia. Il suo nome deriva da due termini greci che tradotti significano “fiore della vergogna”, forse per il colore rosso dei suoi fiori. Questa pianta cascante cresce bene con luce diffusa abbondante, temperatura elevata anche in inverno e grado di umidità che si può elevare con frequenti nebulizzazioni. Temperature sotto i 16-18°C possono compromettere lo sviluppo della pianta e la sua fioritura.

✔ Cisso

Pianta di Cissus. Il Cissus è una bella pianta sempreverde di origine australiana che non ama la luce diretta del sole e i ristagni d’acqua sul fondo del vaso.

Preferisce temperature non troppo elevate in inverno, 12-14°C, e non ha particolari esigenze in fatto di terreno. È meglio comunque evitare l’uso della torba e usare la sabbia per mantenerlo soffice.

 

✔ Columnea

Pianta di columnea. La Columnea, originaria delle foreste tropicali dell’America Centro-Meridionale, è una delle ricadenti più belle. Oltre ad essere bella non ha particolari esigenze di coltivazione, eppure non è ancora molto diffusa tra le piante da interno nelle nostre case.

Ha lunghi rami penduli e una fioritura prolungata, andrebbe collocata in luoghi luminosi dove non arriva direttamente la luce del sole. Questa pianta richiede innaffiature frequenti ed abbondanti in estate, che si riducono nel periodo invernale. Si può moltiplicare facilmente mediante talee da far radicare in un substrato umido.

Tante altre piante ricadenti

Queste sono solo cinque delle piante ricadenti più comuni, ma se ne potrebbero tenere in casa moltissime altre di tante specie. Tra queste c’è l’Edera, che viene coltivata con successo anche in interni e non è considerata più solo come rampicante; la Zebrina pendula o Tradescantia zebrina, le cui foglie striate ricordano il mantello della zebra; la Pellaea rotundifolia, una delle felci più belle e resistenti e forse tra le meno conosciute.

Volete una pianta ricadente originale e di stagione? Immergete una patata dolce o americana in un bicchiere per metà pieno di acqua: presto avrà una abbondante e suggestiva vegetazione degna delle piante ricadenti più affascinanti.