La motosega nel giardinaggio

Quale motosega scegliere e come usarla nel giardinaggio.

La motosega è un attrezzo indispensabile sia per i lavori casalinghi che per quelli commerciali del taglio degli alberi e della lavorazione del legno. A volte può essere difficile scegliere quale acquistare, sapere quali vantaggi offre l’uso nel giardinaggio e come usarla al meglio. Vediamo alcuni consigli per rispondere a queste domande, ma soprattutto non dimenticare di leggere il manuale di istruzioni della tua motosega.

Una motosega per il tuo giardino

Se già non ce l’hai o devi acquistarla proprio per il lavoro di abbattimento o potatura, ricorda che la scelta della motosega giusta per le proprie esigenze è estremamente importante. Anche se quella acquistata è la più costosa, assicurati che sia provvista dei necessari organi di sicurezza. Primi fra tutti il freno catena, la protezione contro la rottura della catena e i supporti anti-vibrazioni. Ricordati di scegliere una motosega dalla linea compatta e soprattutto ben bilanciata nel peso. Anche la lunghezza della lama e la potenza del motore dovrà essere in rapporto all’intensità e alla mole di lavoro da svolgere.

Attenzione: una lama guida sovradimensionata alla potenza del motore farà sempre un lavoro scadente.

Al momento dell’acquisto e comunque prima di iniziare il lavoro di abbattimento e taglio, verifica o fai verificare da un esperto che la catena sia ben posizionata sulla lama guida. Se ti occupi personalmente della manutenzione della motosega, tieni presente che uno degli errori che capitano più spesso nel montaggio della catena è di sistemarla con i denti in senso contrario a quello d’avanzamento.

I vantaggi della motosega nel giardinaggio

L’utilizzo di una motosega a benzina o elettrica per lavori di giardinaggio offre molti vantaggi sia a chi vuole avere un bellissimo giardino di casa, sia ai giardinieri professionisti.

  • Il lavoro sarà fatto con meno rischi rispetto all’uso di una sega manuale e molto più velocemente.
  • La precisione della motosega è unica: possiamo ottenere alberi dalla forma rotonda, quadrata o arbusti artistici.
  • Il rapporto qualità-prezzo è incomparabile: i prezzi delle motoseghe sono piuttosto bassi in relazione alla qualità e alla durata che offrono, è facile trovare un modello di motosega a benzina economica di ottima qualità.
  • Esistono modelli non troppo rumorosi durante l’utilizzo.
  • Le motoseghe a benzina attuali sono progettate per risparmiare più carburante possibile.

Per questi ed altri motivi è pratico, conveniente ed opportuno approfittare delle motoseghe in vendita sul mercato, anche online, che con un piccolo investimento ci consentono di fare un buon lavoro ed avere il giardino dei nostri sogni.

Come scegliere la motosega giusta

In commercio si può trovare una grandissima varietà di marche e modelli tra cui scegliere, ma non tutti sono uguali. Prima dell’acquisto è importante considerare una serie di fattori che ci potranno dirigere verso la motosega giusta per le nostre necessità, che si tratti di piccoli lavori di potatura in giardino o del taglio di alberi di dimensioni considerevoli in una campagna.

Per cosa useremo la motosega?

La legna o gli alberi che andremo a tagliare e la frequenza di utilizzo della motosega sono fondamentali, non è la stessa cosa tagliare qualche ramo sottile in giardino o una serie di tronchi d’albero. Prima di scegliere quale motosega acquistare, dobbiamo analizzare bene l’uso che ne faremo ed il tipo di tagli, scegliendo una macchina abbastanza potente e con la lama abbastanza lunga per i tagli da effettuare.

Se le nostre esigenze sono semplici, come la potatura in giardino, non è necessario investire molti soldi in una grande motosega professionale, ma sarà certamente più conveniente comprare una delle motoseghe più economiche sul mercato, o addirittura un tagliasiepi.

Tipi di motoseghe in base al motore

La caratteristica principale che differenzia una motosega da un’altra è il tipo di motore che la fa funzionare. In base al motore si possono distinguere tre tipi di motoseghe: quelle a benzina, quelle elettriche e quelle a batteria. Ogni genere di motosega è indicato per un particolare tipo di lavoro, quindi scegliere il motore della motosega è una decisione molto importante.

  • Motosega a benzina: sono le motoseghe più potenti sul mercato e forse anche le più diffuse. Questa tipo di attrezzo richiede una certa manutenzione, richiede un controlo costante dell’ingrassaggio, ma offre una potenza di taglio indubbiamente maggiore rispetto a quelle elettriche o a batteria. Sono strumenti robusti ed affidabili, in grado di tagliare legna spessa e dura ed indicati per lavori intensi.
  • Motoseghe elettriche: sono alimentate da un motore elettrico costantemente collegato alla corrente elettrica. Sono il tipo più semplice di motosega e facili da usare, non richiedono molta manutenzione. Solitamente hanno una lama di 35-40 centimetri e sono molto efficaci nel taglio di legna tenera e rami fino a 20cm di diametro. Il suo uso principale è nelle attività di giardinaggio casalingo, come la potatura di siepi e piccoli alberi da frutto.
  • Motoseghe a batteria: tra le motoseghe che funzionano ad energia elettrica, negli ultimi anni sono apparse queste particolari macchine che funzionano con una batteria al litio incorporata, solitamente a 18 o 36 volt. Il vantaggio principale di queste motoseghe è la loro maneggevolezza, senza la necessità di dipendere costantemente dalla rete elettrica. Le motoseghe a batteria sono però meno potenti e dipendono dalla durata di quest’ultima, possono tagliare rami fino a 15cm di diametro ma hanno il vantaggio di essere molto comode per i lavori di potatura in altezza, senza il rumore di una motosega a benzina.

Lunghezza della lama

La lunghezza della lama è un altro fattore molto importante per la scelta, determinato dalle dimensioni degli alberi da tagliare. Una lama più grande da la possibilità di tagliare alberi più grandi, ma allo stesso tempo è più difficile da gestire. Le lame più corte non vanno bene per gli alberi di grandi dimensioni, ma pesano meno e sono più facili da maneggiare, il che le rende ideali per potare o tagliare nella maggior parte dei contesti domestici.

Peso della motosega

Un altro aspetto da considerare è il peso della motosega, quanto più questa sarà leggera più sarà comodo lavorarci. Se hai poca o nessuna esperienza nell’uso delle motoseghe, forse è meglio scegliere uno strumento più leggero e facile da utilizzare. La cosa più importante è sentirsi sicuri e a proprio agio nell’uso della motosega.


Elettrosega Makita UC3041A

Motosega elettrica Makita.Il prestigioso marchio di utensili per il legno Makita ha in commercio diverse motoseghe elettriche a buon prezzo che possono essere utili per la potatura del giardino nel modo più semplice ed efficace.
L’elettrosega Makita UC3041A ha un motore da 1800 watt ed una lama di 30cm (esistono anche i modelli con lama da 35cm e 40cm), è uno dei modelli più economici in commercio ed anche il #1 più venduto su Amazon. Questa elettrosega ha un sistema automatico di lubrificazione con serbatoio dell’olio da 200ml, un regolatore di tensione della catena ed un’impugnatura ergonomica per facilitare le attività di taglio e potatura. Qualità e finitura Makita ad un prezzo molto vantaggioso.

Elettrosega Makita UC3041A su Amazon


Motosega Husqvarna 236 da 38,2cc

Motosega Husqvarna a scoppio a benzina.Questo modello di motosega è perfetto per i lavori di potatura semplici, per avere gli alberi sempre in perfetto stato ma anche per qualche lavoro un po’ più pesante. Si avvia in maniera semplice ed è subito pronta per iniziare il lavoro, con un design ergonomico che aiuta a rendere tutte le operazioni più semplici. Il peso è abbastanza leggero, solo 4,7kg per una motosega a benzina che permette di muoversi liberamente ed ha un motore della giusta potenza per molti impieghi. Il motore a 2 tempi da 38,2cc ha emissioni ridotte ed un sistema di ammortizzatori consente di ridurre al minimo le vibrazioni, per avere braccia riposate anche a fine lavoro. Per potare gli alberi in modo sicuro, questa motosega Husqvarna può essere la scelta giusta, anche perchè una delle più facili da gestire ed apprezzate dagli utenti.

Motosega a benzina Husqvarna 236 su Amazon


Come usare la motosega in sicurezza

Molto spesso, nelle dimostrazioni pratiche, si vede il tecnico impugnare la motosega con una mano sola. Questo modo d’uso è assolutamente sbagliato e viene fatto solo per dimostrare la maneggevolezza della macchina. Invece, nel lavoro pratico, la motosega va tenuta stretta con entrambe le mani: la sinistra sull’impugnatura anteriore e la destra sui comandi. La motosega non va mai tenuta con le braccia rigide ma leggermente flesse per essere agevolati nel lavoro ed assorbire eventuali contraccolpi.

Anche l’abbigliamento ha la sua importanza. Tra tutti gli indumenti ricorda di portare scarpe rigide e possibilmente alte fino al polpaccio, occhiali per proteggersi dalle schegge e dalla segatura lanciate dalla motosega. I guanti da lavoro ti eviteranno escoriazioni durante la sramatura ed ammortizzeranno le vibrazioni del motore. Un’altra regola importante nell’uso della motosega dice di non lavorare mai con le mani, e quindi la macchina, sospese per aria. Durante il taglio i piedi devono essere ben fissi per terra in modo da avere una base d’appoggio solida e sicura.

Abbattere e sramare è una operazione quasi atletica e richiede uno sforzo non indifferente sia per tenere sempre sospesa la motosega che per indirizzarla e guidarla. Le parti del nostro corpo ad essere maggiormente sollecitate sono le braccia, le gambe ed anche la schiena: ti consiglio sempre di mantenere il busto eretto, le vertebre lombari risentiranno meno delle numerose sollecitazioni che procura questo lavoro.

Abbattere in sicurezza

Verificata la tensione della catena, controllato il livello della miscela o della benzina nel serbatoio e dell’olio di lubrificazione, avviata la motosega: si può procedere al taglio. Un primo esame dell’albero da tagliare ci indicherà da che parte iniziare a segare affinché nella caduta non trascini qualcosa o addirittura noi stessi. Se per caso l’albero è già inclinato da una parte sbagliata, sarà nostro compito rettificare la caduta, aiutandoci con una corda legata ad un ramo, che un amico tirerà dalla parte voluta poco prima dell’abbattimento.

Ma già il taglio iniziale indirizzerà la caduta della pianta. Questo taglio va fatto proprio dalla parte di caduta e si inciderà con la motosega un quarto del diametro del tronco. Prima di iniziare l’operazione di abbattimento vero e proprio, segheremo tutti i rami eccessivamente sporgenti e quelli bassi. Dopo aver fatto il taglio di caduta non rimane che eseguire il taglio di abbattimento, che dovrà essere fatto in una sola volta con la motosega al massimo dei giri. Quando la lama guida sarà entrata nel legno, agiremo con un movimento oscillante a semicerchio, senza mai fermare la corsa della catena perché altrimenti la lama potrebbe imprigionata nel tronco.

Il taglio dovrà lasciare una piccola porzione di legno che servirà da cerniera per controllare meglio la caduta. Nel far cadere l’albero ci possiamo aiutare con una leva o una corda.


Motosega Alpina C25

Motosega da potatura Alpina C25.Se ti piace scegliere i modelli delle marche migliori, allora la Alpina è una delle migliori scelte che potresti fare. Questo marchio è molto importante nel mondo degli attrezzi per il giardinaggio, perchè sin dall’inizio ha prodotto utensili e macchine della massima qualità. La motosega Alpina C25 è molto compatta, perciò può essere maneggiata con grande facilità ed allo stesso tempo garantire una potatura di un certo livello. Grazie al suo motore 2T da 25,4cc e alla sua lama da 25cm, può potare anche i rami più spessi senza surriscaldarsi e con adeguata potenza. Il motore ha un serbatoio del carburante abbastanza grande per lavorare a lungo e potare per ore, senza fermarsi continuamente per il rifornimento. Il peso poco superiore ai 3kg è molto ridotto, un altro motivo per scegliere questa motosega con cui lavorare senza stancarsi troppo.

Motosega Alpina C25 su Amazon


Motosega McCulloch CS 35S

Motosega a benzina McCulloch.McCulloch è uno dei marchi più affidabili e conosciuti tra gli attrezzi da lavoro e le sue motoseghe a benzina non fanno eccezione. Il sistema Soft Start rende molto semplice l’avvio della motosega McCulloch CS35S, riducendo la resistenza della corda per la messa in moto del 40%. Il coperchio per il filtro dell’aria è di facile accesso, si rimuove facilmente e consente una manutenzione del motore senza problemi; il doppio freno catena aumenta la sicurezza e si può attivare con la mano destra o automaticamente. Le maniglie della sega sono isolate dal motore con un sistema che riduce le vibrazioni e consente di lavorare in modo più efficiente per periodi più lunghi. Il peso non eccessivo, il motore da 35cc e la lama da 35cm rendono questa motosega lo strumento più efficace su cui puntare nella maggior parte delle occasioni.

Motosega McCulloch CS 35S su Amazon


La tecnica di sramatura

Quando l’albero è a terra, per sramarlo completamente ci metteremo di fianco al tronco (non a cavalcioni!) per tagliare il ramo che si trova direttamente in linea con il nostro corpo, poi quello superiore ed infine quello della parte opposta. Con la motosega dall’altra parte del tronco, avanza fino al ramo successivo. Per risparmiare fatica fai in modo che la macchina sia sempre a contatto del tronco, che si appoggi e vi scivoli sopra.

Per ultimo, il tronco completamente sramato sarà sezionato in diverse misure a seconda dell’uso che ne intendiamo fare: potrebbe diventare legna da ardere o potremmo usarlo per delle palizzate.


Motosega Echo CS 310 ES

Motosega Echo professionale.La motosega a scoppio Echo CS 310 Es è una macchina versatile ed economica, ideale per i piccoli terreni e le attività occasionali di manutenzione e potatura. Il nuovo sistema di avviamento ES-Start consente la messa in moto del motore a 2 tempi da 30,5cc nel modo più semplice e con il minimo sforzo. Il controllo digitalizzato dell’anticipo di accensione migliora il comportamento della motosega a qualsiasi velocità e si adatta perfettamente ad ogni condizione di lavoro. Insieme alla frizione, un’idonea lubrificazione della catena ne riduce il consumo e non schizza olio dalla catena al minimo. La lunghezza della lama guida è di 35cm e nel complesso questa motosega leggera, maneggevole e poco rumososa si può definire uno strumento quasi professionale, sicuramente dall’ottimo rapporto qualità/prezzo.

Motosega Echo CS 310 ES su Amazon


Consigli per usare la motosega al meglio

  • Leggi attentamente il manuale di istruzioni, ogni motosega ha delle particolarità che bisogna conoscere prima di usarla.
  • Non avvicinare mai il corpo alla motosega mentre è in funzione. Fai attenzione alla tensione della catena prima di tagliare.
  • Indossa guanti e abiti a maniche lunghe, occhiali di protezione per gli occhi e meglio ancora un caschetto di protezione come quello dei tagliaerba per evitare lesioni.
  • Scegli con attenzione l’olio utilizzato per la motosega, i migliori sono quelli semisintetici e sintetici, che prevengono la carbonizzazione del motore. L’olio minerale può far risparmiare, ma è molto più inquinante e può consumare più velocemente la motosega.
  • Prima e dopo l’uso, pulisci le alette di raffreddamento del motore, la catena, la lama e la pompa di lubrificazione con le sostanze adatte a questo compito.

La versatilità, la maneggevolezza, la precisione ed il basso costo di acquisto e manutenzione rendono le motoseghe uno dei prodotti più utili per chi si occupa di giardinaggio, sia professionale che amatoriale.