Come coltivare funghi champignon in casa

Coltivare i funghi champignon in casa è facile.

I funghi si differenziano dalle piante per non avere radici, foglie o steli. Sono costituiti da filamenti di cellule tenuti insieme in fasci, ma i funghi non hanno clorofilla e non hanno bisogno del sole per crescere, si alimentano di materia organica dall’esterno.

I funghi champignon sono commestibili e sono tra i più usati in cucina, di cui si usa soprattutto la parte superiore, il gambo e il cappello. La parte del fungo che rimane nel substrato in cui cresce si chiama micelio ed è un intreccio di filamenti che ricorda le radici e costituisce l’apparato vegetativo dei funghi.

Come tutti i funghi anche gli champignon crescono dalle spore, cellule che hanno la stessa funzione dei semi. Quando trovano le giuste condizioni, germinano e producono strutture chiamate ife che ramificano e formano il micelio. Coltivare funghi champignon in casa è più semplice di quanto sembri ed è uno degli alimenti che, una volta mangiato, ricresce sempre finchè trova nutrimenti nel substrato.

Cosa serve per crescere i funghi champignon in casa?

✔ Una scatola abbastanza grande di polistirolo con coperchio, che non ammuffisce e non marcisce, mantiene la temperatura e l’umidità costante. Abbastanza buona questa scatola isolante con coperchio in vendita su Amazon.

✔ Compost, che si può facilmente fare in casa. Se hai bisogno di aiuto leggi il post “Cos’è il compost, come farlo e come usarlo”.

✔ Pacciame per la copertura e paglia.

✔ Micelio secco (o fresco) di Agaricus Bisporus, il nome scientifico degli champignon, che si trova spesso indicato sulle confezioni come “prataiolo” (che in realtà sarebbe l’Agaricus Campestris). Si trova facilmente presso i rivenditori di sementi.

✔ Naturalmente dell’acqua.

Cosa fare per crescere gli champignon in casa?

Unisci la paglia al compost, inumidendo un po’ con l’acqua. Se non è sterilizzata, può essere conveniente far bollire la paglia prima per evitare la germinazione di altri funghi accidentalmente già contenuti in essa. Aggiungi anche qualche fondo di caffè che aiuta lo sviluppo dei funghi.

Questo composto è il substrato in cui cresceranno i tuoi champignon, più ce n’è più sostante nutritive avranno i funghi. Metti tutto nella scatola di polistirolo.

Spargi il micelio secco e copri con il pacciame inumidito, spruzzando un po’ di acqua.

Chiudi la scatola con il coperchio per una settimana circa, per evitare l’ingresso della luce. Mantienila umida finchè non vedi un sottile strato bianco sul substrato, segno che il micelio ha colonizzato la superficie, ma non esagerare con l’acqua.

Prepara un coperchio più alto per la scatola, per consentire ai funghi di avere lo spazio sufficiente per crescere in altezza. Fai anche un piccolo buco centrale per far entrare un po’ di luce indiretta, ma coperto con una pellicola trasparente per non far uscire umidità e calore.

Mantieni costante l’umidità nella scatola intorno all’80%, senza mai bagnare direttamente i funghi con l’acqua.

Dopo una ventina di giorni i primi funghi champignon coltivati da te dovrebbero essere pronti da raccogliere e mangiare. Il cappello dei funghi deve avere un diametro tra 5 e 8 centrimentri, con la parte inferiore leggermente rosata. Basta piegarli leggermente e tirarli per staccarli dal substrato.

Se tutto il processo per la coltivazione dei funghi in casa va a buon fine, puoi avere anche un raccolto settimanale e aggiungere gli champignon a tanti piatti biologici da preparare in cucina, in particolare le insalate con le altre coltivazioni del tuo orto.

4 consigli finali per coltivare gli champignon in casa

✔ La temperatura ideale per far crescere i funghi è compresa tra 22 e 27°C. In ogni caso evita di tenerli in un ambiente troppo caldo perchè altrimenti si ferma lo sviluppo.

✔ Usa un compost nutriente, è molto importante per far crescere bene gli champignon con tutte le sostanze che necessitano.

✔ Puoi tenere la scatola per crescere in funghi anche nello spazio che usi per l’orto in balcone o in terrazzo, ma il posto ideale è una stanza buia come un ripostiglio o un garage.

✔ Tutta l’umidità necessaria per la crescita e lo sviluppo dei funghi proviene dalla terra, per questo non lasciare mai che si asciughi completamente e usa un diffusore evitare eccessi di irrigazione.