8 piante da coltivare facilmente nell’orto

Verdure e ortaggi da coltivare facilmente in orto.

Se hai uno spazio da sfruttare e ti piacerebbe coltivare l’orto, grazie ai consigli che trovi nei post su come crearne uno ed avere successo seguendo le necessità fondamentali, devi solo scegliere le piante più adatte per una buona riuscita e mangiare i tuoi prodotti della terra.

La scelta che si può fare è davvero molto vasta, queste sono le 8 verdure con cui è più facile e alla portata di tutti.

Lattuga

Quando non si ha esperienza è sempre meglio iniziare con le cose più semplici. La coltivazione della lattuga è piuttosto rapida e si può fare in ogni periodo dell’anno, basta evitare il pericolo di gelate invernali.

Il modo più semplice è trovare le piantine germogliate da trapiantare direttamente nell’orto, poi, a seconda della varietà, la raccolta si può fare dopo 40-90 giorni. Se ritardiamo troppo il periodo della raccolta corriamo il rischio che la lattuga fiorisca e diventi amara da mangiare.

Se vuoi partire direttamente dai semi per ottenere le piante da trapiantare, tieni presente che ci potrebbe volere almeno un mese di tempo.

⭐️ Approfondisci leggendo: come coltivare la lattuga.

Cetriolo

Il cetriolo è un ortaggio molto produttivo, si semina in aprile-maggio e si può raccogliere dopo circa tre mesi, con una raccolta continua fino ai mesi invernali. Basta una sola pianta nell’orto per avere un buon numero di cetrioli da gustare nei mesi estivi.

Peperone

Il peperone è un ortaggio estivo della stessa famiglia dei pomodori e delle melanzane. Si può trapiantare nell’orto già dal mese di aprile e iniziare a raccogliere i primi frutti dopo 60-70 giorni, fino all’autunno.

Ne esistono moltissime varietà che differiscono per grandezza, colore e grado di piccantezza: scegli quella che preferisci, sarà facile ottenere buonissimi peperoni che mangiare in tanti modi.

Pomodoro

Anche il pomodoro è un ortaggio tipicamente estivo che si trapianta in primavera. La raccolta inizia tra i due ed i tre mesi dopo il trapianto, dipende dalla varietà. Ne esistono un’infinità di specie: quelli piccoli e tondi come i ciliegini, quelli da insalata, quelli carnosi e allungati come i San Marzano, gli ovali Piccadilly, i particolarissimi Montserrat, etc.

Farli crescere è abbastanza facile, ma ricorda che quella del pomodoro è una pianta rampicante che può crescere molto in altezza, perciò ha bisogno di sostegni e tutori per reggere il peso dei frutti e svilupparsi in modo sano.

⭐️ Leggi “come coltivare i pomodori” se vuoi saperne di più.

Zucca

Ci sono molte varietà di zucca con differenti forme e tonalità di colore. Per poterla piantare nel tuo orto urbano devi essere sicuro di avere lo spazio necessario per farla crescere bene, ricordando che potrebbe diventare davvero grande.

A tarda primavera, aprile-maggio, metti due o tre semi in una buchetta nel terreno; dopo circa sei mesi dovrebbe essere abbastanza cresciuta e pronta per la raccolta. Una caratteristica di questi ortaggi è che si possono consumare anche un paio di mesi dopo averli raccolti.

Melanzana

La melanzana è probabilmente l’ortaggio che più di tutti ama il caldo e la luce solare. Trapianta le piantine germogliata tra aprile e giugno, dopo circa tre mesi saranno cresciute e con i frutti da raccogliere.

La raccolta delle melanzane può arrivare fino ai primi freddi invernali.

⭐️ Approfondisci leggendo: come coltivare le melanzane.

Carota

Le carote vanno seminate direttamente dove andranno a crescere, in uno spazio abbastanza profondo, lasciando i semi a bagno in acqua il giorno prima per accelerare la germinazione. Anche in un piccolo orto urbano si possono fare raccolte accettabili di carote, tra i 70 ed i 120 giorni dopo la semina a seconda della varietà piantata.

Aglio

L’aglio è una delle piante più facili da coltivare, basta prendere il dente da uno spicchio e metterlo in terra, quasi in ogni periodo ma è meglio farlo tra autunno e inverno dove il clima non è troppo rigido, altrimenti verso l’inizio della primavera.

Crescendo tra primavera ed estate, dopo 4-6 mesi sarà pronto per essere raccolto.

⭐️ Per saperne di più leggi “come coltivare l’aglio”.