Come coltivare e curare il basilico

Coltivare il basilico e curare la pianta di basilico nell'orto.

Coltivare il basilico nell’orto, in giardino, in un vaso all’interno della cucina o sul balcone può essere molto gratificante perché sfruttiamo le proprietà medicinali di questa popolare pianta aromatica e possiamo godere del suo sapore in molte ricette.

Il basilicoOcimum basilicum il suo nome scientifico — è una pianta annuale originaria dell’India che appartiene alla famiglia botanica delle Lamiaceae, come altre erbe aromatiche e medicinali conosciute e coltivate in tutto il mondo come il rosmarino, l’origano, il timo e la menta.

L’olio essenziale di basilico si ottiene dalla distillazione dei suoi fiori e ha proprietà stimolanti, antibatteriche e antinfiammatorie.

Coltivare il basilico in vaso, orto o giardino

Coltivare il basilico è molto semplice, basta anche un vaso dove far crescere la pianta senza troppe complicazioni. Vediamo quali passi seguire per la corretta coltivazione di questa gustosa aromatica, così amata nella cucina italiana di cui è uno dei simboli più comuni.

Semina: possiamo preparare una nuova coltivazione a partire dai semi di basilico, con talee da una pianta madre o con piccole piantine da trapiantare nel letto di coltivazione. Se vuoi utilizzare i semi, il periodo giusto è alla fine dell’inverno o all’inizio della primavera; se semini il basilico in vaso, tieni presente che ha bisogno di una profondità di almeno 20 centimetri.

Il basilico è una pianta dal gambo ramificato che può raggiungere anche mezzo metro di altezza. Assicurati di lasciare almeno 20 centimetri tra una pianta e l’altra, affinché tutte abbiano il corretto spazio per crescere bene e sviluppare il loro fogliame. Anche per quanto riguarda il diametro del vaso, se hai scelto questo luogo di coltivazione, non dovrebbe essere inferiore a 20 centimetri.

Temperatura: questa pianta preferisce i climi caldi e temperati, tipicamente mediterranei proprio come l’area geografica in cui è maggiormente apprezzata. Non sopporta bene le basse temperature e se vivi dove il clima è freddo, è meglio coltivare il basilico in casa o all’interno di una serra.

Substrato: il basilico è una pianta che ha bisogno di un terreno ricco di materia organica, senza essere eccessivamente concimato. Un piccola quantità di concime per arricchire il substrato prima della semina o del trapianto è sufficiente, purché abbia un buon drenaggio e sia areato.

Luce: il basilico ama la luce diretta del sole, ma può crescere bene anche in zone parzialmente ombreggiate durante la giornata.

Irrigazione: questa pianta richiede un’irrigazione regolare e costante, in particolare nei mesi più caldi dell’anno. Meglio provvedere con un’irrigazione a goccia per mantenere costante l’umidità del terreno.

Parassiti e malattie: le malattie per le piante di basilico non sono molto frequenti, quando una di queste piante ha problemi e finisce per morire, è altamente probabile che dipenda da una sbagliata irrigazione o da una collocazione con poco sole e freddo. Tuttavia, comunemente, il basilico può essere soggetto a problemi con i funghi o con la mosca bianca; il parassita da temere maggiormente sono le lumache.

Raccolto: il raccolto del basilico è davvero molto semplice, basta solo tagliare i rametti o le foglie che ci servono per la preparazione dei piatti in cucina. Se le prendiamo poco prima della fioritura della pianta, avremo una maggiore concentrazione di oli aromatici.

Curare la pianta di basilico

Come curare le piante di basilico, in casa e in orto.

Il basilico di solito ha un colore verde molto intenso, con un caratteristico odore aromatico, anche se ne esistono diverse varietà.

Il basilico è una pianta che ha bisogno di cure basilari è può essere perfettamente coltivata in casa. Sono necessari fondamentalmente un terreno fertile, una buona irrigazione e abbastanza luce. Devi stare molto attento a proteggere le piante dal gelo o dal vento freddo, ma anche un eccesso di acqua causa spesso problemi a queste profumate piantine. Se coltivi il basilico in vaso, assicurati che abbia i fori nella parte inferiore per il corretto drenaggio in modo che l’acqua non ristagni e non bagnare le foglie.

Per coltivare il basilico in vaso devi tenerlo in un ambiente caldo, con una temperatura ideale tra i 15 ed i 25 gradi, con un substrato sufficientemente profondo e areato.

Anche se è meglio far crescere i semi di basilico in semenzaio per poi trapiantare in vaso le piantine germogliate e cresciute con un paio di foglie, si può anche coltivare direttamente in terra o in vaso, interrando i semi di un paio di centimetri tra febbraio e aprile. È consigliato mantenere una temperatura di circa 20°C e inumidire la terra con un nebulizzatore fino alla germinazione.

Piantare il basilico insieme ad altre specie vegetali, come ad esempio i pomodori, può aiutare a prevenire gli attacchi dei parassiti e in alcuni casi anche migliorarne il sapore.

Il basilico contro le zanzare

Il basilico è una pianta semplice da curare, che non richiede particolare impegno ed è alla portata anche di chi non crede di avere il cosiddetto “pollice verde”. Tra le sue tante proprietà naturali c’è anche quella di essere un potente anti-zanzare, usato molto nelle colture biologiche per tenere lontani i parassiti e in particolare le zanzare senza utilizzare repellenti chimici.

Vuoi usare il basilico per tenere lontane le zanzare in casa? È facile, procurati un paio di piante da curare e mettile vicino alle finestre o alle porte, in modo che ricevano più luce e siano più efficaci nel tenere lontano gli insetti.

Piantare il basilico viola

Il basilico viola è una varietà dai toni violacei usata principalmente per dare un tocco differente ad alcuni piatti. Oltre al suo diverso colore ha delle caratteristiche foglie rugose, con un’essenza più simile a quella del chido di garofano, ma le piantine possono essere coltivate e curate allo stesso modo del basilico verde tradizionale.

Di questa pianta si utilizzano soprattutto le foglie, poiché tutte le sue proprietà sono concentrate in esse. Il basilico è una pianta che riempie di aroma e sapore molti piatti della cucina mediterranea, soprattutto quella italiana — fondamentale per preparare il pesto! — con ottime proprietà digestive e diuretiche, usata anche per prevenire infiammazioni intestinali.


In conclusione, se ti piacciono le erbe aromatiche procurati quello che serve per coltivare il basilico nel tuo orto in casa, basta pochissimo spazio per andare orgogliosi delle proprie piante ricche di profumo e di sapore.